Home » Archivi

Articoli con tag: Circondario Val di Cornia

Territorio & Ambiente »

[8 Giu 2012 | Nessun Commento | ]
«Il Comune unico è un errore» Dixit Alessandro Bandini

«I cittadini non approvano ciò che si presenta come un salto nel buio»
Lettera aperta dell’assessore Alessandro Bandini sull’ipotesi di Comune Unico indirizzata al segretario Pd Val di Cornia, Valerio Fabiani. Per dire con chiarezza «no al progetto». «Caro Valerio — scrive Bandini — con i tempi che viviamo da parte di chi, come me, ha e ha avuto funzioni pubbliche e incarichi dirigenziali di partito, è necessaria la massima chiarezza possibile, soprattutto quando si affrontano temi molto sentiti dai cittadini in particolar modo a fronte alla crisi economica. Di fronte …

Economia & Lavoro, Elezioni 2014, Le nostre iniziative, Primo piano, Territorio & Ambiente »

[24 Mag 2012 | Nessun Commento | ]
Le liste civiche lanciano l’allarme: « Su Parchi e parcheggi regna l’anarchia istituzionale»

La vicenda dei parcheggi di Rimigliano è la conferma dello sfascio della sovracomunalità, sostituita da decisioni arbitrarie e da guerre intestine tra i Comuni.
Ha iniziato il Comune di Piombino sottraendo arbitrariamente alla società Parchi (che è di tutti i Comuni della Val di Cornia) le entrate dei parcheggi della Sterpaia e di Baratti: più di un milione di euro. Per coprire il buco di bilancio della Parchi hanno deciso d’istituire la tassa di soggiorno, addossando su quella società responsabilità esclusive dei Comuni. Così facendo hanno messo gli operatori turistici contro …

Territorio & Ambiente »

[21 Gen 2012 | Nessun Commento | ]
Non c’è accordo, l’Unione dei Comuni resta solo un’ipotesi

Sembrano addossarsi sempre più nubi sul progetto dell’Unione dei Comuni. Tutto è ancora da decidere, in una direzione come in un’altra, anche se probabilmente la scelta definitiva verrà fatta in capo a uno o due mesi. Nel frattempo opinioni distinte, seppur non diametralmente opposte, animano il dibattito tra i sindaci. Qualche mese fa, quando il sindaco di Piombino Gianni Anselmi lanciò la proposta di un Comune unico al posto dell’Unione dei Comuni, l’impressione fu quella di un primo progetto che veniva a subire …

Elezioni 2014, Le nostre iniziative, Primo piano, Servizi Pubblici, Territorio & Ambiente »

[31 Dic 2011 | Nessun Commento | ]
CDC, “mini-unione” è il segno della crisi della sovracomunalità in Val di Cornia (Pubblicato sulla stampa)

Campiglia e Suvereto associano la gestione della Polizia Municipale e della viabilità comunale. E’ una decisione che abbiamo condiviso perché va nella direzione della cooperazione tra le amministrazioni con l’obiettivo di migliorare i servizi e contenere le spese.
Ma è anche la testimonianza eloquente della crisi della sovracomunalità in Val di Cornia dove, ormai, dopo lo scioglimento del Circondario, non esiste più nessuna sede istituzionale che consenta ai  Comuni dell’area di lavorare insieme, in forma democratica e trasparente, per la programmazione e la gestione associata delle funzioni amministrative. Si procede …

Sociale & Cultura, Territorio & Ambiente »

[30 Dic 2011 | Nessun Commento | ]
«Governo del territorio frammentato» (Jessica Pasquini)

“La tassa di soggiorno di cui si parla tanto in queste settimane è solo l’ultimo sintomo di un governo del territorio frammentato, in cui chi ha più peso può permettersi di prendere decisioni unilaterali, costringendo gli altri comuni a cercare in qualche modo di adeguarsi o tappare il buco». A sostenerlo è Jessica Pasquini consigliere comunale del gruppo autonomo di Suvereto.
«Il 22 dicembre in Consiglio comunale la Giunta ha ritirato la delibera sulla tassa di soggiorno che essa stessa aveva presentato. La …

Le nostre iniziative, Primo piano, Servizi Pubblici »

[14 Dic 2011 | Nessun Commento | ]
Comunicato delle liste civiche: sulle istituzioni i Comuni della Val di Cornia sono allo sbando

Fino ad oggi hanno prodotto solo annunci e nessun fatto concreto. Si sono presentati alle elezioni del 2009 dicendo che occorreva superare il Circondario per approdare all’Unione dei Comuni. A marzo del 2010 il Circondario è stato sciolto per legge, ma i Comuni non hanno istituito nessuna Unione. Anzi, hanno sciolto anche le funzioni associate che avevano istituito autonomamente. Mentre smantellavano le funzioni associate hanno lanciato il tema del Comune unico, naturalmente senza fare niente di niente. Nessuna discussione è stata mai portata nei …

Le nostre iniziative, Territorio & Ambiente »

[13 Ago 2010 | Nessun Commento | ]
«Unione dei Comuni: le politiche di zona e le promesse a vuoto» Comunicato delle liste civiche e di Rifondazione

«I sindaci ed il pd  non possono continuare a fare vane promesse, nascondendo una sostanziale incapacità progettuale e una scarsa collaborazione istituzionale con Provincia e Regione, oltre che fra di loro. Avevano detto di voler fare l’Unione dei Comuni entro giugno: dov’è? Promisero di voler ripristinare le funzioni associate dopo la soppressione del Circondario: dove sono? Dissero di voler fare una «discussione allargata», ma non hanno portato niente neppure nei consigli comunali.
Tutto ciò comporta gravi danni per il territorio e i cittadini della Val di Cornia. È urgente aprire una …

Territorio & Ambiente »

[25 Apr 2010 | Nessun Commento | ]

Il Tirreno 25.4.2010
Mentre il governo “federalista” chiude i Circondari istituiti per legge regionale dalla Toscana, in Val di Cornia alcune liste civiche ormai ridotte a megafoni del ministro leghista Calderoli, non trovano di meglio che attaccare il centrosinistra locale. Non è una novità, tuttavia constatiamo desolati e rammaricati che sostenere queste liste significa fare un favore a Berlusconi e al centrodestra.
Noi pensiamo che si debba rafforzare il governo unitario della Val di Cornia andando oltre gli strumenti fragili e spesso non sufficienti che ci siamo dati in questi anni. Per …

Le nostre iniziative, Territorio & Ambiente »

[18 Apr 2010 | Nessun Commento | ]
Circondario: Ma al PD sanno quel che dicono? Risposta delle liste civiche

Comunicato
Nel comunicato delle liste civiche si denuncia proprio il comportamento del ministro leghista Calderoli che ha fatto approvare un provvedimento per la soppressione dei Circondari improntato al più duro centralismo.  Il silenzio preoccupante, purtroppo, non è quello delle liste civiche, ma quello del PD, dei suoi deputati e dei suoi amministratori.
Per il resto abbiamo posto una domanda molto semplice. Se, come hanno affermato nei programmi elettorali, l’obiettivo della maggioranza era quello di approdare ad una più forte ed efficace sovracomunalità, la prima cosa da fare dopo la soppressione del Circondario …

Territorio & Ambiente »

[16 Apr 2010 | Nessun Commento | ]

La Nazione 16.4.2010
DAL CIRCONDARIO all’Unione, sull’argomento interviene il Pd che replica alle liste civiche. «Mentre il governo “federalista” chiude i Circondari istituiti per legge regionale dalla Toscana, in Val di Cornia alcune liste civiche ormai ridotte a megafoni del ministro leghista Calderoli, non trovano di meglio che attaccare il centrosinistra locale. Noi pensiamo che si debba rafforzare il governo unitario della Val di Cornia andando oltre gli strumenti fragili e spesso non sufficienti che ci siamo dati in questi anni. Per questo i Comuni della Val di Cornia stanno lavorando …