Home » Archivi

Articoli con tag: Tariffe acqua e rifiuti

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[24 Giu 2017 | Nessun Commento | ]

Acqua depurata buttata in mare e campi abbandonati alla siccità.
Le attività produttive della Val di Cornia sono a rischio. Quest’anno il problema, strutturale e tutt’altro che straordinario, della siccità è così grave da minacciare seriamente le attività agricole e l’intera economia del territorio.
Occorre un impegno straordinario per assicurare questa risorsa fondamentale per qualsiasi attività umana e una seria politica di riduzione degli sprechi e dei consumi che parta dalla gestione ordinaria alla pianificazione del territorio. Nell’immediato è assurdo e inconcepibile che uno degli investimenti più onerosi realizzati nel nostro territorio, …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[24 Giu 2017 | Nessun Commento | ]

Siccità: servono interventi d’emergenza
Quest’anno l’assenza di precipitazioni è stata inedita e si preannuncia un’estate drammatica per le attività che si basano sulla risorsa idrica: in primo luogo l’agricoltura ma, a ben vedere, tutte.
È in questo contesto che riteniamo allucinante il sostanziale silenzio delle istituzioni e l’assenza di un piano concreto per attenuare gli effetti della siccità incombente. La crisi idrica della Val di Cornia è strutturale. Negli ultimi decenni, nonostante la sempre minor disponibilità di acqua a causa dei cambiamenti climatici, si è scelto di perseguire logiche di trasformazioni del …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[24 Giu 2017 | Nessun Commento | ]

Il disastro della gestione dei rifiuti in Val di Cornia creato dalle amministrazioni locali è allucinante.
Si apre oggi anche un contrasto tra Sei Toscana, gestore dei rifiuti solidi urbani (RSU) per il sud della Toscana e Rimateria, azienda partecipata dai Comuni della Val di Cornia attraverso l’ex gestore Asiu. Il pomo della discordia è la “trasferenza” ed è la dimostrazione lampante di quante diseconomie e incomprensibili passaggi la nuova gestione dei rifiuti comporti per la Val di Cornia.
I rifiuti urbani infatti, fino alla gestione dell’ASIU, finivano nella discarica di Ischia …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[7 Apr 2017 | Nessun Commento | ]

Sul tema rifiuti è bene fare chiarezza affinché vengano attribuite le giuste responsabilità.
E’ responsabilità del comune di Campiglia, insieme agli altri Comuni della Val di Cornia, il fallimento della gestione ASIU che ha portato l’azienda ad avere 20 milioni di buco di bilancio, come è stata una scelta condivisa da questa amministrazione il passaggio all’ATO SUD nonostante fosse la zona con la più bassa percentuale di raccolta differenziata.  Sono i Comuni della Val di Cornia quelli che sostennero che con il passaggio in ATO SUD ci sarebbero stati miglioramento dei …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[18 Nov 2016 | Nessun Commento | ]

I cittadini pagano le conseguenze dell’assenza di democrazia e trasparenza nella gestione dei servizi essenziali. Quattro anni fa le Amministrazioni Anselmi, Soffritti, Pioli e Biagi ci spiegarono che si doveva andare in Ato sud e gettarono la Val di Cornia e il comune di Castagneto assieme alle province di Siena Arezzo e Grosseto. Non c’è mai stata chiarezza sulle motivazioni reali di quelle scelte al di là di fumosi e ridicoli discorsi.
Si raccontavano fiabe sul grande ambito che avrebbe consentito maggiori investimenti e grandi risparmi, invece i cittadini hanno pagato …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[17 Lug 2016 | Nessun Commento | ]

Noi lo abbiamo fatto e la conclusione è che devono smettere di prendere in giro i loro cittadini. Quel progetto si basa su tre assunti chiarissimi: trattare i rifiuti industriali di Piombino (quelli abbandonati nelle sterminate aree del SIN da bonificare), mettere a discarica quelli non riciclabili e usare i materiali recuperati in sostituzione degli inerti di cava, a partire delle opere pubbliche che, per legge, sono obbligate ad usare materiali di recupero. Cosa che fino ad oggi, colpevolmente, non è mai stata fatta, neppure nelle recenti grandi opere portuali …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[14 Lug 2016 | Nessun Commento | ]

Quello che propone oggi Valerio Caramassi, presidente di Rimateria, è ciò che propone il Comune dei Cittadini da sempre: recuperare i rifiuti industriali di Piombino e impiegare i prodotto in sostituzione degli inerti di cava delle colline campigliesi. Siamo d’accordo, ma purtroppo a non essere d’accordo sono gli stessi Comuni che, a parole, dicono di sostenere il piano di Rimateria.
E’ quello che emerso ieri nel consiglio comunale dove si sanciva sostanzialmente la fine di ASIU spa e  la nuova missione di Rimateria: trattamento, stoccaggio e riciclo di rifiuti speciali.  Nei …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[17 Mar 2016 | Nessun Commento | ]

Quando nel 2011 le amministrazioni comunali PD chiesero alla Regione di essere inserite nell’Ato sud per la gestione dei rifiuti, con motivazioni incomprensibili e mai suffragate da dati e documenti, ci raccontavano che andare con Grosseto, Arezzo e Siena avrebbe comportato minori costi, più efficienza e migliori servizi e che la dimensione gigantesca del gestore avrebbe permesso massicci investimenti e grandi risultati nella corretta gestione dei rifiuti.
Ora siamo in Ato sud, il gestore non è più l’ASIU ma Sei Toscana e tralasciando per il momento ogni valutazione di merito sull’appalto …

Primo piano, Territorio & Ambiente »

[19 Feb 2016 | Nessun Commento | ]

Scopriamo oggi che il 29 gennaio scorso, lo stesso giorno in cui si è tenuto il consiglio comunale monotematico a Piombino su Asiu – Rimateria, è stato sottoposto a VIA il progetto dell’ASIU di chiusura delle discariche esistenti con opere di mitigazione degli impatti paesaggistici.
Mentre ai consiglieri si esponeva una sintesi imprecisa nei numeri e priva di informazioni essenziali, il progetto esisteva ed era già bell’e pronto. Cosa significhi a questo punto mantenere pubblica un’azienda per controllarla è impossibile da capire e il progetto depositato lo prova ulteriormente.
Il progetto riguarda …

Primo piano, Servizi Pubblici, Territorio & Ambiente »

[12 Feb 2016 | Nessun Commento | ]

La gestione irresponsabile e inetta delle ultime amministrazioni della Val di Cornia sul tema dei rifiuti ci consegnano un territorio sull’urlo di una crisi drammatica.
Dopo aver permesso che l’ASIU riempisse la discarica con rifiuti speciali senza che vi fosse un atto deliberato in tal senso e dopo aver accollato sulla società l’impianto TAP che finora si è dimostrato un mangiasoldi pubblici, oggi i Sindaci della Val di Cornia chiedono di archiviare tutto passando a Rimateria.
Non si spiega come si è accumulato un debito a otto cifre (sembra 30 milioni di …