Home » Territorio & Ambiente

Laghetti di Tufaia: timori, domande e proposte dei cittadini

13 giugno 2010 10 Commenti

Scrive un turista milanese – Risponde il Sindaco (Costa Etrusca) 13.6.2010
Clicca sull’imagine per leggere lettera e risposta in formato Pdf:

*****

Silvia risponde a Stefano e Sognatrice:

Vi informo che esiste già un progetto sulla riqualificazione dell’area dei laghetti ed è stato fatto nel 2001, quando c’era ancora il CIGRI e realizzato solo in minima parte per carenza di fondi.
Il progetto prevede la realizzazione di un parco didattico-fluviale dove poter accedere liberamente ma seguendo delle regole comportamentali ben precise e allo scopo di far diventare l’area un’attrazione turistica per birdwatching, caccia fotografica e didattica ambientale per le scuole.
Alcuni degli interventi previsti dal progetto sono la creazione di un orto botanico, posatoi acquatici per gli uccelli e pannelli esplicativi le specie animali e botaniche presenti e la storia del territorio.

Infatti, a differenza di quanto si possa pensare, quest’area è importante per la sosta degli uccelli migratori quali germano reale, airone cenerino, airone rosso, tuffetto, cormorano, folaga, garzetta e svasso maggiore, alcuni dei quali, se non disturbati, restano per nidificare.

La storia del territorio, invece, si riferisce alla storia dei Molini e della Fossa Calda che risale al periodo di Cosimo I De’ Medici e che molti venturinesi ignorano. Penso, quindi, che quest’area verde, per quanto gola possa fare per ospitare villaggi sportivi, spazi musicali e quant’altro svago rumoroso, non sia adatta a tutto questo, altrimenti perderemmo la bellezza di chi abita in questo angolo di natura e l’opportunità di valorizzarlo.

12.6.2010

*****

Sognatrice risponde a Stefano:

Stefano, io non osavo sognare fino al villaggio sportivo!!! Sono d’accordo con te, pensa avere uno spazio a Venturina, dove poter correre, fare sport, passeggiare e magari fermarsi con gli amici a mangiare qualcosa in riva al lago ascoltando anche delle buona musica!Una delle cose che non ho mai digerito è la mancanza di rapporti e di vita sociale nel mio paese: tutti ci spostiamo da altre parti sia per i divertimenti che per gli acquisti e questo forse è dovuto anche alla mancanza di appositi spazi di relazione; comunque vada non dobbiamo smettere di crederci e la cosa migliore, secondo me, è cominciare a parlarne con la gente e a fare capire che con il loro appoggio si potrebbe migliorare la qualità della nostra vita.

10.6.2010

*****

Stefano risponde a Sognatrice:

I sogni son desideri e diventano realtà nelle mani di persone illuminate.

Forse non tutti sanno che i comuni vicini si stanno adoperando per creare una rete sentieristica che colleghi il mare alla collina e non solo, passando da un comune all’altro, con percorsi ciclabili, pedonali e ippovie.
Lascio ai lettori le riflessioni economiche e turistiche.
Tutti tranne il nostro comune !

Credo che l’idea della “sognatrice” sia tanto semplice quanto geniale, e nel leggerla mi viene in mente di fare le cose in grande; perchè non creare intorno ai laghetti un villagio sportivo ?
abbiamo uno stadio che vogliono spostare, campi da tennis comunali relegati in un area dimenticata, un bocciodromo che… no comment, una piscina promessa (da quando avevo 10 anni) mai realizzata.

Messi tutti insieme con soluzioni architettoniche illuminate (gara di idee tra strutture universitarie) diventerebbe un gioiello di cui essere fieri.

ma questo è un altro sogno.
10.6.2010

*****

A proposito delle simulazioni sui laghetti ho provato a pensare come la zona potrebbe essere progettata in modo totalmente diverso se i nostri amministratori comunali prestassero meno attenzione ai soliti interessi economici (tra l’altro solo per pochi eletti) ma prevedessero qualcosa  per i cittadini e forse anche per lo sviluppo turistico di Venturina.

La zona dei laghetti potrebbe essere riqualificata con la possibilità di inserimento anche di piccole strutture per lo sfruttamento dello stesso (es. pesca sportiva, un chiosco bar/paninoteca, spazi attrezzati per lo sport, percorsi vita, utilizzo della zona per spettacoli estivi all’aperto).

Per fare questo non occorre nuovo cemento ma l’incremento di aree a verde (a proposito che fine ha fatto il previsto parco urbano di Venturina?) con percorsi pedonali e ciclabili: sarebbe bello collegare la zona termale, seguendo il percorso della Fossa calda, fino al mare e di conseguenza anche fino a San Vincenzo, con una pista ciclabile e pedonale.

Mi rendo conto che questa è un’illusione ma apprezzo il Comune dei Cittadini perchè dopo anni di ossequioso silenzio da parte delle minoranze finalmente si ritorna a discutere non a porte chiuse ma  nelle piazze e nella stampa coinvolgendo nel dibattito anche la cittadinanza. Bravi, continuate così!

Commento firmato “Sognatrice”
8.6.2010

10 Commenti »

  • simona Lecchini Giovannoni dice:

    se non si sogna non si ottiene nulla !
    Idea semplice , ma geniale . Si otterrebbe uno spazio un pò decentrato ma che sarebbe invidiato da tutti e , dato che Venturina non è NY, facilmente raggiungibile.
    Altro che piazza al posto della banca !
    Purtroppo per eseguire anche sempici idee l’amministrazione è un pò lenta : per esempio non si vede ancora niente alla Rocca di Campiglia dove sarebbe auspicabile almeno un chioschetto per dissetare i tanti che passano di lì e che cercano un bar.
    Speriamo nel giovane assessore !!!!
    ciao

  • Stefano dice:

    i sogni son desideri e diventano realtà nelle mani di persone illuminate.

    Forse non tutti sanno che i comuni vicini si stanno adoperando per creare una rete sentieristica che colleghi il mare alla collina e non solo, passando da un comune all’altro, con percorsi ciclabili, pedonali e ippovie.
    Lascio ai lettori le riflessioni economiche e turistiche.
    Tutti tranne il nostro comune !

    Credo che l’idea della “sognatrice” sia tanto semplice quanto geniale, e nel leggerla mi viene in mente di fare le cose in grande; perchè non creare intorno ai laghetti un villagio sportivo ?
    abbiamo uno stadio che vogliono spostare, campi da tennis comunali relegati in un area dimenticata, un bocciodromo che… no comment, una piscina promessa (da quando avevo 10 anni) mai realizzata

    Messi tutti insieme con soluzioni architettoniche illuminate (gara di idee tra strutture universitarie) diventerebbe un gioiello di cui essere fieri.

    ma questo è un altro sogno.

  • sognatrice dice:

    Stefano, io non osavo sognare fino al villaggio sportivo!!! Sono d’accordo con te, pensa avere uno spazio a Venturina, dove poter correre, fare sport, passeggiare e magari fermarsi con gli amici a mangiare qualcosa in riva al lago ascoltando anche delle buona musica!Una delle cose che non ho mai digerito è la mancanza di rapporti e di vita sociale nel mio paese: tutti ci spostiamo da altre parti sia per i divertimenti che per gli acquisti e questo forse è dovuto anche alla mancanza di appositi spazi di relazione; comunque vada non dobbiamo smettere di crederci e la cosa migliore, secondo me, è cominciare a parlarne con la gente e a fare capire che con il loro appoggio si potrebbe migliorare la qualità della nostra vita.

  • Silvia dice:

    Vi informo che esiste già un progetto sulla riqualificazione dell’area dei laghetti ed è stato fatto nel 2001, quando c’era ancora il CIGRI e realizzato solo in minima parte per carenza di fondi.Il progetto prevede la realizzazione di un parco didattico-fluviale dove poter accedere liberamente ma seguendo delle regole comportamentali ben precise e allo scopo di far diventare l’area un’attrazione turistica per birdwatching, caccia fotografica e didattica ambientale per le scuole. Alcuni degli interventi previsti dal progetto sono la creazione di un orto botanico, posatoi acquatici per gli uccelli e pannelli esplicativi le specie animali e botaniche presenti e la storia del territorio. Infatti, a differenza di quanto si possa pensare, quest’area è importante per la sosta degli uccelli migratori quali germano reale, airone cenerino, airone rosso, tuffetto, cormorano, folaga, garzetta e svasso maggiore, alcuni dei quali, se non disturbati, restano per nidificare. La storia del territorio, invece, si riferisce alla storia dei Molini e della Fossa Calda che risale al periodo di Cosimo I De’ Medici e che molti venturinesi ignorano. Penso, quindi, che quest’area verde, per quanto gola possa fare per ospitare villaggi sportivi, spazi musicali e quant’altro svago rumoroso, non sia adatta a tutto questo, altrimenti perderemmo la bellezza di chi abita in questo angolo di natura e l’opportunità di valorizzarlo.

  • Jape dice:

    LA MIA POLITICA
    Approfitto della notte, per perdere un pò del mio tempo…
    a volte resto indifferente, altre no…
    mi fa comunque piacere vedere che, pur restando a fissare “un lato della Luna”, “la gente” sembri interessata a questioni complesse…
    Quello che mi fa meno piacere è che non si lasci mai spazio al dubbio e al pensare DIFFICILE.
    Leggendo i commenti nei blog, che si moltiplicano sotto la bandiera della trasparenza e della politica prete a porter, emerge una faciloneria simile a quella di chi, anni e anni fa, sotto un megafono gracchiante, alzava sicuro e all’unisono la mano destra in piazza, pur non avendo capito un cazzo di ciò che aveva sentito (e mai ascoltato). Chi davvero ha voglia di sapere, non si fa infinocchiare e non si limita agli umori di piazzetta e alla parlantina sciolta del leader tirato a lucido per l’occasione. Lo studio, l’approfondimento e la voglia di conoscenza sono l’unica fonte di luce per uscire dalle tenebre dove dimora il gregge. Sognare è senz’altro una delle poche cose che nessuno può toglierci ma la politica è un’altra cosa… è davvero cosa difficile… occhio alle strumentalizzazioni e al pensiero dell’uomo qualunque. Troppe volte la voglia di partecipazione porta a dire delle sciocchezze (come quelle che ho appena letto). Esistono persone pronte al dialogo, capaci sempre e comunque di giocare a carte scoperte (anche perchè non c’è nulla da nascondere). Amministrare significa rinunciare a buona parte della propria vita privata, con l’auspicio che ciò che si perde lo si renda alla collettività in forma di beneficio.
    Chiedete, chiedete e dopo meditate e ancora meditate e tornate a chiedere… Solo con i dubbi vi accorgerete che la Luna ha due facce. “Non si affama chi sa campare d’aria”!!!

    Grazie per la pazienza

    Jacopo Bertocchi
    Umile assessore non ancora illuminato

  • Riccardo Papi dice:

    Io sono concorde con JAPE perchè sono dalla parte della cultura..
    domani infatti mi toso.
    Dicci la verità.. ma quanto c’hai pensato per scrivere questo discorso meraviglioso sulla tua politica, peraltro descrivendo male un altro modo di fare di politica. Ci tieni proprio a far vedere che spicchi in quel marasma di balbuzie. Ti capisco, deve essere dura doversi autoconvicere.. lo si fa per non morire.. e va anche a finire che ci si crede. C’è chi per lavoro si prostituisce in senso proprio e chi in senso figurato.
    RICCARDO PAPI…. NO PSEUDONIMI.

  • jape dice:

    Via giù ti toccherà pagammi un caffè…
    mi tocca perdere altro tempo ma voglio dirti la verità…

    per scrivere questo meraviglioso discorso (che discorso non è)non c ho pensato molto (e sicuramente meno di te nel formulare la risposta. Mi è venuto “abbastanza di getto”; alterno momenti d’indifferenza a quelli dove agisco d’istinto(sarà l’età). Siccome la tua risposta mi pare entri nel personale (campo sacro) non starei a ribattere punto per punto su sciocchezze (per non dire puttanate) da bar, neppure se ritenessi questo luogo adatto.
    Il fatto che intervenga, non nasconde nessun secondo fine e poi: se uno non risponde, non considera; se uno ripsonde, si vuole mettere in mostra; se uno è indipendente, si prostituisce e così via… l’ipocrisia non trova spazio tra i miei mille difetti. C’è chi critica il porto di San Vincenzo e poi ci fa i concerti “pagati”, chi fa le mostre sullo scempio paessagistico a Petra, chi sta con i giovani e non paga gli stagisti)

    Chiedi ai tuoi compagni

    quanti di loro, prima dell’esperienza comune dei cittadini, andavano a leccare il culo ai sindaci del pd e a piangergli sulle spalle in cerca di un lavoro, e chiedigli se c’ero anch’io, chiedigli se mi hanno mai visto chiedere un piacere o a dare per ricevere… Molti dei tuoi amici hanno fatto la “scelta di campo” proprio per aspettative disattese…e di fatto tanti di loro li trovavi a sgamà (cit) ALLE FESTE DELL’UNITà E POCO IN PIAZZA O NELLE SEZIONI CALDE DI PARTITO (caro riccardino). QUELLI CHE OGGI TI URLANO NELL’ORECCHI, NON C’ERANO CON ME E CON QUELLI CHE cercavano di capirci qualcosa quando la politica non “andava di moda” e altri c’erano si ma a SEDERE SUGLI SCRANNI (caro riccardino).
    Il mio percorso politico è bello chiaro e nonlascia spazio a dubbi (io non mi sono mai trovato a cinguettare d’amore e d’accordo con la destra e con gli scappati di casa, in senso politico s’intende..)

    NON BASTA AVER LETTO IL MANIFESTO DEL PARTITO O MARCUSE (AMMESSO CHE QLCN L’ABBIA FATTO) PER ESSERE DI SINISTRA E VE LO DOVETE METTE NEL CAPO!!!!

    un consiglio non richiesto:
    Sapiens, ut loquatur, multo prius consideret
    Quando muovi un’accusa, pensa bene contro chi o cosa punti il dito, potrebbe essere di vitale importanza per il tuo futuro.
    lo dico con convinzione e autoconvinzione

    JAPE per
    Riccardo “dalla parte della cultura” Papi
    passo e chiudo

  • admin (author) dice:

    Questo blog non è il luogo per polemiche politico-personali.
    Non si tratta di censura, ma da qui in avanti non saranno più approvati commenti di tal genere.

    L’amministratore del sito

  • Andrea dice:

    quale genere? Il primo o il secondo?
    Non tutti e due spero!!!!

  • bruno dice:

    Salve,
    leggo solo adesso i commenti circa l’argomento. In special modo gli ultimi espressi da tale Riccardo Papi e certo Jape (sembra essere addirittura assessore!). Ho cercato di immedesimarmi in un cittadino proveniente da qualsiasi altra parte dell’Italia ed ho cercato di capire cosa dovrei aver capito di tale colloquio. Meglio pensare che sia solo vernacoliere perchè diversamente se questo è il nuovo che avanza non “serbiamolo a domani” buttiamolo subito.

Scrivi un commento!

Scrivi un commento sotto o puoi anche sottoscrivere questi commenti via RSS.

No spam. Grazie.